Logo

Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

Hatha Yoga

Lo Yoga del Sole e della Luna
 
Con il termine Hatha si intende la forza, la tenacia e la determinazione, Ha e Tha sono parole che significano rispettivamente Sole e Luna.
Il termine Yoga significa aggiogare, cioè “mettere sotto giogo”. Questo termine, se riferito a un ambito più astratto, come può essere una disciplina, assume il significato “aggiogare” la personalità, soprattutto istintiva, presente nella natura umana, per orientarla e finalizzarla verso scopi più “alti”. Chi pratica questa disciplina, infatti, si esercita ad “aggiogare” corpo e mente per ottenere una perfetta armonia e sperimentare gli stati piacevoli che una mente organizzata può donare.
Nel lavoro di Hatha Yoga si cercherà di inserire con progressione ogni cosa necessaria per poter raggiungere il massimo della nostra capacita esprimibile, sotto tutti gli aspetti fisici-motori, mentali-emotivi: Asana - Prânâyâma - Bandha - Mudra, senza tralasciare gli aspetti anatomici e funzionali del nostro corpo.
Sono previsti corsi serali che vedono in Gaetano Zanni l'insegnante che li conduce da anni, accumulando un'esperienza che trasmette agli allievi condividendo con essi un percorso di crescita: un percorso che si srotola nel tempo e nella evoluzione personale.

Sempre nell'ambito dell'HATHA YOGA verrà anche proposto un corso a pacchetti di 8 lezioni di 1 ora il sabato mattina: "Quaderni di yoga" vai alla pagina corrispondente.


 Approfondimento


Lo Yoga, antichissima disciplina, comprende differenti correnti, ma tutte con un solo scopo: la totalità dell'uomo.
La definizione Hatha Yoga, come spesso avviene per i termini in Sanscrito, contiene diversi significati e si presta a diverse interpretazioni. Ha e Tha, il Sole e la Luna esprimono la forza, la tenacia e la determinazione,. Il termine Yoga, in Sanscrito deriva dalla radice del verbo Yuj che significa aggiogare. Era usato, ad esempio, per indicare l'atto di aggiogare i buoi al carro. Quindi, in questa disciplina, la forza, la determinazione “aggiogano” la personalità, soprattutto istintiva, per orientarla e finalizzarla verso scopi più “alti”.
Dunque Hatha Yoga è lo Yoga del Sole e della Luna, quindi la forma, sotto questo aspetto, più completa.
Hatha Yoga è una disciplina che agisce sul corpo e sulla mente in maniera profonda, riportando l’equilibrio dove questo è venuto a mancare; praticandola in maniera costante si ritrova non solo la pace mentale, ma si reintegrano e maturano in noi le potenzialità di auto guarigione latenti che sono presenti in qualsiasi essere umano.
E' un valido metodo per portare la mente alla concentrazione, per rilassarsi e per avere un ottimo stato fisico e mentale. E’ un’unione tra la precisione delle Asana e il loro valore energetico.
Ogni Asana prevede uno "spingere" e un "arrendere". "Spingere" è una forza attiva che muove il corpo più lontano e più a fondo nell’Asana, è una forza che permette di sentire il proprio limite fisico e mentale esplorando dolcemente e progressivamente le aree di tensione, i limiti.
"Arrendere" è una forza passiva con la quale aspetti e ascolti la reazione del tuo corpo, è un lasciare andare le resistenze, un permettere alla forza attiva di avere successo senza essere aggressiva, entro i limiti fisici e strutturali, oltre i limiti mentali ed emotivi.
Il respiro gioca un ruolo chiave in questa simultanea attività di spingere-arrendere a causa della sua capacità di funzionare sia automaticamente sia sotto consapevole controllo. E’ il ponte perfetto tra spingere e arrendere, tra controllo e rilascio, tra fare e non-fare. Rappresenta un unico collegamento tra queste due forze. Questo significa che a volte spingerai il respiro oltre la tua reale possibilità, nelle zone più difficoltose da raggiungere, sfidando la tua resistenza, ricercando l’aspetto energetico che il respiro ci dona.
Altre volte invece utilizzerai il respiro per rendere soffice, addolcire, e mantenere un’Asana con minimo sforzo. Con la respirazione quindi si è in grado di avere chiari tutti i concetti sopra esposti e provare a gestirli insieme, come in un’orchestra.

Quando unirai l’Asana al respiro, sentirai il respiro dolcemente spingere, persuadere, aprire, tendere e rilassare i tuoi muscoli e le aree tese. Queste aree sono energia contratta, parti contratte di te. Rilasciarle, perciò, non solo ti darà più energia, ma sarai più comodo nel tuo corpo, avrai coscienza dello stesso e dei suoi limiti oggettivi e soggettivi.
La fusione dell’Asana con il respiro aumenterà la tua sensibilità. Sentirai ciò che accade con più chiarezza. Osserverai che trattenere il respiro rende ottusa la tua coscienza corporea, e come lo lasci fluire liberamente e profondamente la aumenta. Osserverai come la tua respirazione ventila la sensazione, la aumenta e la chiarifica, eleva la tua abilità di sentirti. Imparare a sentire, e sentire profondamente, è uno degli apprendimenti più importanti nel HATHA YOGA.


Link www.studioequilibri.it

 

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.